LA MESSA CANTATA, IN POCHE PAROLE

Quando una messa è celebrata in canto "la preghiera acquista un’espressione più gioiosa, il mistero della sacra Liturgia e la sua natura gerarchica e comunitaria vengono manifestati più chiaramente, l’unità dei cuori è resa più profonda dall’unità delle voci, gli animi si innalzano più facilmente alle cose celesti per mezzo dello splendore delle cose sacre, e tutta la celebrazione prefigura più chiaramente la liturgia che si svolge nella Gerusalemme celeste" (Musicam Sacram, 5).

Con una semplificazione certamente non esaustiva, in una messa cantata si possono individuare elementi tra loro comuni:

- Le orazioni, il prefazio e la preghiera eucaristica; i dialoghi tra il sacerdote e l’assemblea.

- Canti dell’Ordinario: Kyrie, Gloria, Sanctus, Agnus Dei, i cui testi si ripetono in tutte le messe e le melodie variano a seconda del tempo liturgico. A questi si possono aggiungere il Credo e il Pater Noster.

- Canti del Proprio: Introito, Graduale tra le letture, Alleluia, Antifona  d’offertorio, Antifona di Comunione. Testi e melodie variano in ogni domenica e festività e sono indicati nel Messale, nel Graduale Romanum e nel Graduale Simplex.

Non tutto il repertorio è evidentemente proponibile a tutta l’assemblea, ma non è certo richiesto che tutti cantino tutto.
Infatti si individuano diversi livelli di partecipazione alla liturgia cantata e diversi livelli di scelta delle parti da cantarsi, secondo un ordine di importanza che scaturisce dalle diverse parti della Messa e dalle norme liturgiche.

-         Il primo livello è rappresentato dall’ascolto orante, meglio se supportato  dai testi dei canti scritti e tradotti.

-         Il secondo livello comprende le risposte al sacerdote e il canto del Credo e del Pater Noster, destinati per loro natura a tutta l’assemblea.

-         Il terzo livello è rappresentato dal canto dei brani dell’Ordinario, anch’essi destinati preferibilmente a tutta l’assemblea.

-         Il quarto livello comprende i canti del Proprio, che possono essere affidati a un gruppo ristretto di cantori.